Nuovo Dpcm: annullati decine di eventi di street food, a rischio i...

Nuovo Dpcm: annullati decine di eventi di street food, a rischio i mercati di Natale

Condividi
 

Nuovo stop a sagre, feste di paese ed eventi pubblici. Lo ha deciso il Governo con il Dpcm del 18 ottobre 2020, che vieta eventi frequentati da 3 milioni di persone in tutta Italia.

Secondo un’analisi di Coldiretti Ixè, lo stop alle sagre non solo colpisce le comunità locali ma anche circa 34mila operatori ambulanti del settore alimentare e gli italiani stessi, che ogni anno usano acquistare prodotti tipici alimentari provenienti da queste fiere per una spesa complessiva che si stima vicino a 900 milioni. In questo periodo dell’anno, in particolare, vanno in scena varie fiere, mercati di natale, sagre e feste dedicate a castagne, tartufi, funghi, zucche, senza contare Halloween e altri tipi di eventi legati alla stagione. Molto spesso, queste sagre si svolgono nei borghi dell’interno e sono un modo per rilanciare il turismo o far conoscere nuovi luoghi meno battuti e salvaguardare le colture storiche nonché le tradizioni alimentari. Con il nuovo Dpcm molte di queste sagre sono state cancellate mandando in fumo un importante giro d’affari.   C.S.