Viareggio: torna “Estate in Pineta”, quattro mesi di street food e mercatini

Viareggio: torna “Estate in Pineta”, quattro mesi di street food e mercatini

Condividi
 

Torna  Estate in Pineta, evento estivo che vedrà protagonista la Pineta di Ponente: otto fine settimana, da maggio a settembre, durante i quali il parco cittadino si animerà di luci e colori, all’insegna della divertimento, della musica e dello street food di qualità.

Una manifestazione organizzata dall’Associazione Culturale Arti Libere e da Assodolciai, con il patrocinio del Comune di Viareggio.

«Giornate dedicate alle eccellenze Italiane, dall’artigianato ai prodotti tipici, con la partecipazione di Streetfood nazionali ed internazionali e Birre provenienti da tutto il mondo – dichiarano gli organizzatori – nonché birrifici artigianali del nostro paese. Artigiani, Hobbisti e creativi presenteranno prodotti unici nel loro genere, tutti realizzati rigorosamente a mano con lavorazioni anche sul posto. La Manifestazione grazie ad Assodolciai riguarderà anche le esposizioni di operatori, costituiti da Artigiani del dolce e del cioccolato, in un contesto festoso e di grande opportunità lavorativa per i tanti operatori e anche per le attività locali. Un Format di grandissimo successo che porta migliaia di visitatori ogni anno».

Nel dettaglio il programma prevede, dal 29 maggio al 2 giugno, mercatino, street food e sapori; la festa argentina, dal 10 al 13 giugno; il mercatino estivo delle arti e dei mestieri, dal 2 al 4 luglio; la festa spagnola dal 18 al 18 luglio; arti, mestieri e artigianato dal 6 all’8 agosto; street food internazionale con musica e spettacoli dal 12 al 15 agosto; per concludere con i mercatini delle arti e dei mestieri dal 27 al 29 agosto e dal 2 al 5 settembre.

Ad esibirsi saranno artisti di strada, musicisti, teatranti, nella cornice espositiva degli artigiani che esporranno i loro prodotti, e la possibilità di gustare cibi e prodotti tipici da ogni parte del mondo. Il tutto circondato dallo scenario naturale della Pineta di Ponente, con le numerose attività che si affacciano sul viale Capponi, e una nuovissima illuminazione con proiettori a led.

Gli espositori saranno un minimo di 30 fino a un massimo previsto dalla diponibilità dell’area determinata soprattutto dalle normative di sicurezza: i banchi saranno tenuti a rispettare le regole anti contagio previste per il periodo di allestimento della manifestazione e, ovviamente quelle solite legate alla circolazione stradale e pedonale di tutta l’area. CS