Pizza: asporto e delivery, cambiano le abitudini dei consumatori

Pizza: asporto e delivery, cambiano le abitudini dei consumatori

Condividi
 

La ricerca è stata effettuata da Deliveristo, marketplace digitale B2B dedicato alla ristorazione che ha raccolto i principali trend emersi nel 2020 che promettono di reinventare il concetto di pizza tradizionale.

Dall’analisi  emerge, per prima cosa, che la pizza a portafoglio, icona dello street food di Napoli, conquista anche il resto dell’Italia, a causa delle restrizioni dettate dall’emergenza sanitaria e del fatto che l’asporto è una delle modalità con cui poter gustare la pizza in sicurezza.

Subito dopo è segnalato il delivery e la novità delle “hotbox”, con le pizzerie che propongono il “fai da te” fornendo gli ingredienti per assemblare la pizza direttamente a casa, o garantiscono che la pizza venga consegnata sempre calda e fragrante con Hotbox, il forno professionale che consente alle pizzerie di portare a casa dei clienti cibo caldo e sicuro.

Spicca inoltre, tra le esperienze gourmet, l’utilizzo di ingredienti selezionati, di altissima qualità, appartenenti al Presidio Slow Food, e avanza il concetto di pizza gourmet. C.S.