Torino: la nuova food court di Shopville Le Gru, un esempio di...

Torino: la nuova food court di Shopville Le Gru, un esempio di “slow food” nella grande distribuzione

Dai risultati dell’indagine è emerso, inoltre, che il 43% del campione italiano ritiene che l’offerta di Food and Beverage sia molto importante quando visita un centro commerciale

young brunette likes fat cocks as fists.javhdhay spy camera banging session.
both end fuck. xvideos3
tweety blue bra cowgirl action.
Condividi
 

Quasi un terzo delle persone che si reca in un centro commerciale lo fa per mangiare, che sia in un ristorante o in una caffetteria: è questo il dato emerso dall’ultima indagine sui comportamenti dei consumatori che visitano i centri commerciali, effettuata su 22.000 consumatori in 22 paesi in Europa, Sud Africa e Medio-Oriente. In Italia, in particolare, ben il 25% dei consumatori intervistati visita abitualmente un centro commerciale per mangiare o bere qualcosa. Dai risultati dell’indagine è emerso, inoltre, che il 43% del campione italiano ritiene che l’offerta di Food and Beverage sia molto importante quando visita un centro commerciale. Mangiare nei Centri Commerciali è per i clienti sempre più un’esperienza quotidiana, che associata all’aumento dei pasti fuori casa si traduce in una richiesta sempre maggiore di cibo di qualità. Inoltre, l’attuale tendenza richiama anche la ristorazione verso scelte consapevoli in riferimento a un’educazione alimentare più corretta nel rapporto con le risorse ambientali, con il biologico, il tipico e il prodotto a KM0.

Shopville Le Gru, nel 1993 fu pioniera nel proporre una nuova concezione di ristorazione che riprendeva la formula della Markthalle tedesca ispirata alla tradizione torinese legata ai grandi mercati rionali: uno spazio scandito da coerenza architettonica, un mix fra la vendita al dettaglio di prodotti alimentari freschi, posti a sedere e strutture per la cottura e la somministrazione al pubblico. La merce esposta su banchi da mercato, l’offerta di prodotti genuini, integrata alla possibilità di poterli scegliere e farseli cucinare in loco, con una conseguente ottimizzazione del ciclo della merce e delle scorte alimentari: tutti questi fattori hanno portato Le Gru a intraprendere un percorso di ristorazione di qualità che è stata uno stimolo e un faro per anni in Italia. Il successo della «Food Court» di Le Gru è dovuto a una serie calibrata di circostanze: la visione strategica lungimirante del Gruppo, la costruzione del giusto pool di imprenditori, la location del Centro in un’area semiurbana, quindi facilmente accessibile dal centro cittadino, nonché in un’importante zona industriale con un bacino molto grande di potenziali utenti per il pranzo fuori casa che incrementa la clientela base della struttura.

Oggi la «food court» di Shopville Le Gru propone diverse novità, nel segno di un’evoluzione sempre più costruita sui bisogni dei consumatori. L’area definita “Piazza del Mercato”, ha da poco subito un restyling con nuove proposte all’insegna del cibo di qualità, all’attenzione per l’ambiente e alla filiera produttiva. Lo spazio dedicato si trova al pian terreno, un’area di 3500 mq allestita con sedie e tavoli dove si trovano diverse «isole del gusto» che offrono numerose proposte culinarie. GASTRO, la nuova zona gastronomia consente ai clienti di scegliere direttamente prodotti e pietanze freschissime e acquistarli e portarli via, o consumarli sul posto: formaggi freschi e una selezione di formaggi stagionati prevalentemente di provenienza piemontese, una vastissima scelta di salumi e prosciutti, piatti della tradizione, pietanze di pesce o vegetariane. Fiori all’occhiello di GASTRO sono il pastificio, pasta fresca fatta al momento che può anche essere cucinata sul posto con l’abbinamento di sughi freschi, e l’area dedicata alla mozzarella dove il casaro, partendo dalla cagliata, realizza davanti ai consumatori la filatura e forma i fior di latte e le trecce che vengono servite ancora calde. Per finire nell’area bar di Gastro si possono comprare o mangiare al cucchiaio deliziosi dolci e torte homemade. Per un pranzo più veloce c’è IL RUSTICO: un classico bar con panini già pronti e friggitoria, che da fine anno inaugurerà una nuova area in cui sarà possibile scegliere gli ingredienti preferiti e farsi preparare sul momento ricchi sanwich. A LE TRE SPIGHE si possono acquistare focaccia, pizza, torte salate e tantissimi gustosi prodotti da forno, pane a lievitazione naturale appena sfornato o prodotti di panificio tradizionale e di montagna. Alla MACELLERIA Top Food si può trovare -o prenotare telefonicamente- il meglio della carne ovina, bovina, caprina e della carne piemontese certificata, con preparazioni pronto-cuoci: bistecche impanate, polpette, rolate, spiedini e tante altre stuzzicanti proposte.   Per gli amanti del «green» imperdibile la zona ORTO VERDE, un grande mercato con frutta e verdura, primizie e un vasto assortimento di stuzzichini di verdure preparati secondo le ricette regionali da tutta Italia: dall’assortimento di olive con condimenti naturali, ai pomodori secchi, dall’antipasto piemontese ai porcini e altre verdure sott’olio, al merluzzo sotto sale e moltissimo altro.  E per terminare il pranzo FRULLO’ offre frappè, frullati, frutta fresca e yogurt, mentre GROM propone il gelato «come una volta”, prodotto senza ricorrere all’uso di coloranti, di emulsionanti e di aromi con l’impegno di materie prime secondo la stagionalità e disponibilità.

Nella Food Court  di Shopville Le Gru non mancano anche i “grandi nomi”, le catene di ristorazione che hanno fatto della qualità del cibo proposto un marchio di riconoscimento. La steakhouse OLD WILD WEST offre hamburger preparati esclusivamente con il Black Angus irlandese allevato al pascolo e i migliori tagli di carne argentina alla griglia, per un divertente viaggio nei sapori del vecchio West. JAPS, concept di ristorazione diffusa, nato nel 2008 a Torino, presenta una proposta di sushi e sashimi di alto livello e una selezione di piatti tipici della gastronomia giapponese, da gustare in loco o da portare a casa con il servizio prenotazioni e take away. FRATELLI LA BUFALA – PIAZZAIOLI EMIGRANTI è un progetto di ristorazione tutto torinese, che colloca la mozzarella e la carne di bufala al centro della propria proposta gastronomica, seguite dai prodotti della tradizione campana – dal vino alla pizza -. A completamento dell’offerta il marchio Fratelli la Bufala sarà affiancato da SORELLE CAPITONE con una offerta di pizze e piatti di pesce napoletani rivisitati in chiave moderna: una risto-pescheria in cui il cliente sceglie il pesce esposto fresco sul banco e la modalità di cottura.

Tutte queste proposte, frutto di una visione lungimirante e di una offerta che dal 1993 cresce insieme ai bisogni dei consumatori rendono la «Food Court» di Shopville Le Gru una realtà unica in Italia che coniuga felicemente «slow food» e grande distribuzione. A questa proposta Le Gru affianca anche altri marchi a completamento dell’offerta Food, per permettere ai propri visitatori di trovare un’alternativa allettante in ogni angolo del Centro: partendo dalla Piazza Nord con il bar pasticceria tradizionale Dezzutto , la caffetteria di Lindt, il gelataio Bandiera Blu, Tomato Pizza e Caffè del Centro; avvicinandosi poi alla Piazza Centrale con i bar e caffetteria Cibiamo, Bottega del Caffè, Caffè de Paris, la Happiness Station Algida, i fast food Mc Donald’s e Spizzico, il secondo negozio Grom, per giungere in Piazza Nord dove si trovano il self service Break e il bar Il Chiosco.

sophie loves outdoor sex.nekdsex sex4stories tits job and dildo fuck.