Alla scoperta del cibo da strada: Seadas, il dolce sardo ripieno...

Alla scoperta del cibo da strada: Seadas, il dolce sardo ripieno di formaggio

Le Seadas o Sebadas, sono un dolce tipico della tradizione sarda, probabilmente uno dei più conosciuti al di fuori dell’isola

Condividi
 

Questo dolce, costituito da una sfoglia sottile ripiena di formaggio fresco e ricoperta con un velo di miele, è tipico del periodo natalizio e viene attualmente prodotto in tutte le zone della Sardegna.

In Sardegna le sebadas sono servite in tantissimi agriturismo e ristoranti. In alcuni paesi dell’Isola sono nate anche delle sagre che celebrano questa specialità gastronomica locale; la Sagra delle Seadas di Sant’Antonio di Gallura e la Sagra delle Seadas di Bolotana in provincia di Nuoro costituiscono golose occasioni per gustare quest’insolito e delizioso dolce. Da anni è diventato il protagonista negli street food, grazie ai diversi food truck di origine sarda che partecipano ai migliori festival d’Italia.

Il procedimento per la preparazione delle Seadas è molto semplice.

Impastare la semola con le uova, il pizzico di sale sciolto in una cucchiaiata d’acqua e lo strutto. Lavorare bene la pasta fino a raggiungere una consistenza elastica e morbida: lasciarla quindi riposare.

A questo punto riprendere la pasta e cominciare a tirarla, così da ricavarne una sfoglia sottile che deve essere tagliata a dischi tutti uguali. Grattugiare il formaggio, la scorza di limone e mescolare il tutto. Distribuire su un disco una buona quantità dell’impasto precedentemente preparato e sovrapporre un altro disco di pasta, saldandone bene i bordi.

Procedere al riempimento e la chiusura di tutti i dischi: le seadas sono pronte. Friggere in abbondante olio extravergine d’oliva fino a che le seadas avranno assunto un bel colore dorato, quindi irrorare con 2 cucchiai di miele caldo e servire.