Operatori di street food: come evitare le truffe negli eventi, piccolo vademecum

Operatori di street food: come evitare le truffe negli eventi, piccolo vademecum

Condividi
 

La nostra redazione giornalistica sempre più spesso riceve email di operatori che incappano in vere e proprie truffe e chiedono consigli per superare il problema.
Per questo cerchiamo di darvi qualche dritta. Per gli operatori (commercianti, standisti, espositori, truck) che si affacciano per la prima volta nel mondo dello streetfood, ricordate che prima di aderire agli eventi e lasciare acconti in denaro , verificate bene la titolarità dell’organizzatore.

Piccolo vademecum per evitare  truffe in eventi di streetfood:

1) Se l’evento è pubblicato su una pagina Facebook (il 90% dei casi), risalite fino alla sezione “informazioni” della pagina, se non vedete nessuno contatto reale (mail, numero di cellulare o sito web) , vuol dire che si tratta di un “aggregatore di eventi” o peggio di un profilo “fake”. Lasciate perdere!
2) Non basta interloquire con il “presunto” organizzatore tramite messanger, sms, whatsApp, mail o post. In fase di trattativa è fondamentale parlare al telefono o vedersi personalmente con l’organizzatore per definire , tramite eventuale sopralluogo, posizione, esclusività, prezzo, logistica e quant’altro (es. corrente a disposizione, punto acqua, disbrigo pratiche scia..).
3) Prima di inviare documenti e acconti in denaro, chiedete all’organizzatore una visura camerale dell’attività, oppure il nuemro di partita iva (potrete verificare gratuitamente se la ragione sociale è veritiera e attiva, sul sito dell’Agenzia delle Entrate alla sezione “verifica partita iva”)
4) Accertatevi che l’organizzatore abbia una “storicità” e un marchio conosciuto, attraverso la ricerca su stampa e fonti autorevoli (giornali, media on line, ricerca su google…)
5) Cercate sempre di contrattualizzare l’accordo, in modo tale da costringere l’organizzatore a rispettare gli impegni presi (posizione, metratura, corrente…). Fate l’accordo direttamente con il titolare e responsabile dell’evento e non con terzi soggetti.
6) Fate “sistema” con gli altri operatori, contattate altri colleghi più “anziani” per avere in anteprima opinioni sull’organizzatore, recensioni ed esperienze pregresse.

Il team giornalistico di StreetFoodNews.it, ogni giorno , prima di pubblicare eventi, segue il vademecum per tutelare il mondo dello #streetfood e gli addetti ai lavori. Per informazioni : info@streetfoodnews.it