Venaria (To): alla Reggia il “Sogno del Natale” tra mercatini e street...

Venaria (To): alla Reggia il “Sogno del Natale” tra mercatini e street food

Dal 18 novembre al 7 gennaio, i giardini ospiteranno un grande quartier generale in cui grandi e piccoli potranno vivere una magia unica e irripetibile

Condividi
 

Quest’anno la nuova casa del generoso nonnino di rosso vestito avrà una cornice di tutto rispetto: la splendida Reggia di Venaria, con montagne innevate sullo sfondo. Dal 18 novembre al 7 gennaio, i giardini ospiteranno un grande quartier generale in cui grandi e piccoli potranno vivere una magia unica e irripetibile, tra casette in legno, street food, pista di pattinaggio e mercatini.
All’interno delle manifestazioni di “Natale a Venaria Reale 2017”, questa nuova creazione artistica, ingrandita e arricchita rispetto alla precedente in piazza d’Armi a Torino, darà un importante valore aggiunto ai festeggiamenti.

Il Villaggio si svilupperà su una superficie di 20 mila mq. All’interno del Quartiere generale, completamente in legno, due grosse novità, la Casa degli Elfi e la rampa di lancio della Slitta di Santa Claus. Ma anche l’Ufficio Postale in cui tutti, bambini e adulti, potranno scrivere e spedire le proprie letterine, la Fabbrica dei Giocattoli, con catene di montaggio in moto perpetuo, e la Stanza di Babbo Natale, riscaldata da un camino sempre acceso, dove ci sarà Lui in persona ad accogliere i visitatori e ascoltare i loro desideri seduto in poltrona. All’interno dell’area sarà messa a disposizione una zona dedicata allo street food di qualità con una decina di operatori selezionati da tutta Italia.

Tra gli obiettivi di ampio respiro per le future edizioni, anche una possibile collaborazione con il Castello di Govone, che da tempo porta avanti un’iniziativa simile. Questo per rendere Il Sogno del Natale tanto attrattivo quanto i frequentatissimi mercatini, ma con una differenza fondamentale: l’attenzione esclusiva alla felicità dell’infanzia, da preservare e nutrire proprio come un dono natalizio riposto con cura sotto un albero addobbato.

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO